Karl & Siegi Baumgartner

Ristorante stellato Schöneck

Quale è la filosofia della tua cucina?
Il mio stile è sempre stato quello alpino-mediterraneo. Abbiamo iniziato con questo stile nel 1986. L'autenticità è sempre in primo piano. Bisogna sentire sulla propria pelle la cucina, sempre con passione e amore. Grazie a questa filosofia abbiamo ottenuto la stella per la prima volta 24 anni fa.
Attribuiamo grande importanza ai prodotti locali di alta qualità. Manteniamo da anni numerose collaborazioni con vari partner per garantire sempre la migliore qualità. Disponiamo anche di un grande giardino di erbe aromatiche, che curiamo personalmente e lavoriamo naturalmente molto anche con le erbe selvatiche.
 
E la filosofia della tua Cantina?
Principalmente cerco di creare un equilibrio tra i piccoli produttori e le cantine di maggior dimensione, in modo da poter dare spazio a tutte le realtà produttive.
In Alto Adige abbiamo in generale un livello di qualità piuttosto elevato. Inoltre, ci sono sempre delle novità. Scelgo personalmente le etichette che mi ispirano e che mi attraggono.
In alternativa, nella nostra carta dei vini, ne abbiamo molti piemontesi e toscani. Da altre regioni d'Italia seleziono alcuni produttori. Naturalmente, anche la Francia con i suoi Bordeaux, Borgogna e Champagne non deve mancare. La domanda di vini spagnoli e californiani è invece diminuita notevolmente.
 
Abbinamenti che consiglieresti?
Grazie all'assortimento molto ampio è relativamente facile fare un abbinamento con i vini di San Michele Appiano. Per esempio, posso immaginare molto bene la Schiava della linea classica con un tris di canederli. Lo Chardonnay Sanct Valentin, d'altra parte, lo abbinerei a piatti aromatici e speziati per la sua complessità e morbidezza. Il Pinot Nero della linea Sanct Valentin, un vino piuttosto elegante nel suo genere, si sposa bene con piatti a base di vitello, pollame, faraona o quaglia, il tutto servito con una salsa saporita. 
L'Appius, dal suo canto, lo vedo sempre insieme a grandi piatti. Si accompagnerebbe a meraviglia con piatti aromatici, ad esempio con il tartufo.

I valori che apprezzi di più della Cantina San Michele Appiano?
San Michele Appiano è ovviamente un "classico". Uno dei primi produttori altoatesini a produrre grandi vini, seguendo sempre uno stile inconfondibile. Questo rende i vostri vini unici e conferisce loro un certo valore di riconoscimento. Tutti i vostri prodotti sono di qualità ineccepibile. A scegliere San Michele Appiano non si sbaglia mai.
I vigneti della Cantina sono posizionati in zone vocatissime. San Michele Appiano può stare tranquillamente al passo con i grandi vini internazionali del mondo.

Ristorante Schöneck: www.schoeneck.it