Le 330 famiglie di viticoltori costituiscono la spina dorsale di San Michele Appiano.
La viticoltura per loro rappresenta una grande passione tramandata da generazioni.

Ciascun viticoltore contribuisce con sapere, passione e dedizione ad assicurare che la Cantina disponga di uve eccellenti da trasformare e affinare con cura e sensibilità.

Questo è possibile soltanto grazie al preciso, accurato ed attento lavoro in vigna, effettuato nel rispetto dell'ambiente, a partire da una sapiente sfogliatura e un diradamento mirato dei grappoli.

Ciò garantisce il massimo della qualità, stimolando in modo naturale l'equilibrio biologico del terreno e della vite, che ha un grandissimo impatto sull'intero ecosistema del terroir, il più importante capitale dei viticoltori.