Linea

Selezione

I vini provenienti dai vigneti selezionati sono ambasciatori del proprio terroir e rispecchiano in modo unico i punti di forza dei vari piccoli impianti. In genere si tratta di singoli terreni su cui viene coltivata la vite da secoli. A seconda della varietà, i vini vengono vinificati in acciaio o in legno, affinché sviluppino una piena complessità ed un bouquet raffinato. Le rigide direttive sulla qualità, l’intenso lavoro manuale e l’impegnativa cura della vigna permettono loro di diventare ciò che sono: vini ricercati, di carattere e ben strutturati.

Alto Adige DOC

Pinot Noir Rosé

2019

Oltre a essere uno dei più antichi vitigni coltivati, il Pinot Nero è considerato uno dei vini rossi più pregiati e più apprezzati in Alto Adige. Grazie al metodo saignée (estrazione delicata del succo dal mosto), ricaviamo un succo eccellente con il quale vinifichiamo un vino rosé fresco e fruttato.

alla vista

rosa delicato

al naso

profumi fruttati di lampone e fragola

al palato

fresco, fruttato, di vivace acidità

composizione

Pinot Nero

vigneti

Località: svariati vigneti nei comuni di Appiano
Esposizione: Sud, Sud/Est, Sud/Ovest
Terreni: depositi morenici e terreni ghiaiosi a contenuto calcareo
Forma di allevamento: Guyot

vendemmia

metà a fine settembre; raccolta e selezione manuali delle uve.

vinificazione

Metodo Saignée.
Fermentazione e affinamento in tini d'acciaio
 

resa

55 hl/ha

dati analitici

Gradazione alcolica: 13,5 %
Acidità: 6,1 gr/lt

consigli per il servizio

da 10 a 12 gradi (o raffreddato da 8 a 10 gradi)

potenziale d'invecchiamento

10 a 30 anni

consigli d'abbinamento

Questo rinfrescante vino estivo si abbina magnificamente alle merende al tagliere, ma anche alla pizza, alla pasta oppure ancora al petto di faraona ripieno all’aglio orsino. A temperature più fresche dà il meglio di sé sui piatti di pesce.

Premiazioni

jamessuckling 92 P